Territorio

Ruttars, Cru nel Collio

Il Collio, zona a denominazione di origine controllata, si estende attraverso la fascia collinare settentrionale della provincia di Gorizia, a ridosso del confine di stato con la Slovenia e comprende circa 1600 ettari di vigneti. La prossimità delle Prealpi Giulie costituisce un efficace riparo dai venti freddi di settentrione e la vicinanza della costa adriatica, che dista mediamente una ventina di chilometri, contribuisce a contenere le escursioni termiche, favorendo la persistenza di un microclima mite e temperato.

I terreni sono costituiti da marne ed arenarie stratificate di origine eocenica, portate in superficie in epoca remota dal sollevamento dell’Adriatico. Queste formazioni rocciose si disgregano facilmente sotto l’azione degli agenti atmosferici e delle lavorazioni, originando un terriccio dapprima grossolano, poi granuloso ed infine assai minuto, che nel volgere di poche stagioni si trasforma in un substrato ideale per la viticoltura. In questo favorevole ambito geo-pedologico e climatico si è sviluppata, fin dai tempi più remoti, la coltivazione della vite, che risulta praticata in zona già in epoca pre-romana.